Disturbi Trattati
Disturbi sessuali

disturbi della sessualità

“Non facciamo bene niente finchè non smettiamo di pensare il modo di farlo”

William Hazlitt

 

 

L’area dei disturbi della sessualità è la prova più evidente della fragilità dell’equilibrio tra la mente e la natura, troviamo infatti all’interno delle difficoltà sessuali la problematicità della relazione tra la volontà e la prestazione, tra lo sforzo di controllarsi e l’incapacità di lasciarsi andare in modo naturale alle sensazioni.

Ognuno dei disturbi sotto elencati possono essere di tipo permanente ovvero presenti fin dall’inizio dell’attività sessuale della persona o di tipo acquisito cioè una difficoltà che si è sviluppata dopo un periodo di normale funzionamento sessuale.

Questi disturbi sessuali inoltre possono essere generalizzati quindi non limitati ad una certa situazione, ad un certo partner o ad un certo tipo di stimolazione oppure possono essere situazionali ovvero legati a certe situazioni, ad un determinato partner o a certi tipi di stimolazione.

Grazie alla Terapia Breve Strategica il 91% dei casi di disturbi o difficoltà sessuali vengono risolti con un media di 7 sedute.

 

Difficoltà o disturbo dell’erezione

 

La difficoltà di erezione è la persistente o ricorrente impossibilità di raggiungere o di mantenere un’erezione adeguata durante il rapporto sessuale. Questo disturbo non deriva da un problema organico né dall’uso di sostanze.

Il disturbo dell’erezione provoca all’uomo notevole disagio e difficoltà nelle relazioni interpersonali.

Generalmente questa difficoltà nasce dall’ansia di prestazione; si instaura un circolo vizioso dove l’uomo si mette alla prova e proprio questo suo mettersi alla prova rende la situazione artificiosa così che quella che è una naturale reazione fisiologica viene inibita proprio dallo sforzo che la persona fa per provocarla volontariamente.

 

Eiaculazione precoce

L’eiaculazione precoce è la persistente o ricorrente eiaculazione a seguito di una minima stimolazione sessuale prima, durante o poco dopo la penetrazione, e che avviene prima che l’uomo lo desideri.

Anche nel caso dell’eiaculazione precoce sono proprio i tentativi di controllo che paradossalmente fanno perdere il controllo.  Ciò che è necessario quindi è far adottare alla persona un comportamento sessuale naturale senza forzature della volontà o della razionalità.

 

Dispaurenia

La dispaurenia è un ricorrente o persistente dolore genitale associato al rapporto sessuale. Possono soffrire di dispaurenia sia l’uomo che la donna e ovviamente comporta notevoli disagi e difficoltà interpersonali.

 

Vaginismo

Il vaginismo è un ricorrente o persistente spasmo involontario della muscolatura della vagina che va ad interferire con il rapporto sessuale. Anche in questo caso nascono notevoli disagi e difficoltà interpersonali.

 

Disturbo del desiderio

All’interno dei disturbi del desiderio possiamo avere sia un calo del desiderio sessuale sia la totale assenza del desiderio (Disturbo da Avversione Sessuale).

Nel disturbo da avversione sessuale si ha una ricorrente o persistente estrema avversione e conseguente evitamento di tutti, o quasi tutti, i contatti sessuali genitali con un partner.

 

Disturbo dell’orgasmo femminile o maschile

Si tratta di un persistente o ricorrente ritardo, o assenza, dell’orgasmo dopo una fase di eccitazione sessuale normale. Anche in questo caso è necessario verificare che il disturbo determini un notevole disagio o difficoltà interpersonali.

Contattami

Fucecchio - Via Dante Alighieri 6

Pisa - Via Chiassatello, 1

samantha.giannotti@gmail.com

anche whatsapp

Richiedi informazioni o prenota un appuntamento

© 2019 Samantha Giannotti Psicoterapeuta - Iscrizione Albo Psicologi Regione Toscana n 3621 - Tutti i diritti riservati.

  • Black Icon LinkedIn
  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon

Seguimi